Il frutto della vite…


 

uva

E’ arrivato l’autunno,che ci piaccia o no!Lo so,voi come me,amate il sole ,il mare,l’estate ma visto che ci siamo,guardiamo un pò la parte buona di questa stagione.Pensiamo a quanta ricchezza ci porta in tavola e ai benefici che ne possiamo trarre. Parliamo del protagonistà di questa stagione ,il frutto della vite(vitis vinifera),dell’uva,un frutto ricco di proprietà benefiche che viene sfruttato nel settore alimentare,fitoterapico e cosmetico.Questo frutto meraviglioso viene utilizzato soprattutto per la produzione del vino( uva da vino), ma anche per il consumo alimentare come frutta, sia fresca (uva da tavola), sia secca (uva passa, utilizzata in cucina e nella preparazione dei dolci)

L’uva è costituita da fruttosio e glucosio(15,6%),fibre(1,5%),proteine(0,5),grassi(0,1%),sali minerali,in particolare potassio,manganese,rame,fosforo e ferro,acqua(80,3%),vitamina C,la B1,la B2,PP e la A.

Come tutti i frutti, anche l’uva ha delle proprietà che apportano dei benefici alla nostra salute e alla nostra bellezza,in quanto fa parte della categoria di potenti antiossidanti.

Delle ricerche scientifiche hanno rilevato il fatto che l’assunzione di vino rosso, in moderata quantità, comporta una migliore stabilità del plasma, un calo dell’LDL e un aumento dell’HDL , grazie alla presenza di polifenoli, contenenti di catechina, acido gallico, miricetina, quercitina, acido caffeico ,che attuano una efficace protezione contro il fenomeno dell’ossidazione. In pratica, aiutano a mantenere elastica la pelle, contrastando la degradazione di collagene ed elastina.
Le Proantocianidine, contenute soprattutto nei semi dell’uva purpurea,si rilevano utili come coadiuvanti nelle terapie chemio nei malati di cancro (in particolare, attenuazione degli effetti collaterali).

Il resveratrolo è un composto riscontrato in particolare nelle radici di vite ed è utile nella prevenzione dalle malattie cardiovascolari, poiché migliora la fluidità del sangue.Inoltre esercita proprietà antinfiammatorie.

  I  sali minerali contenuti nell’uva, sono utili per la formazione dell’emoglobina, per stimolare la secrezione della bile e per favorire la digestione.

Molto impiegata nell’industria cosmetica,l’uva si rileva un ottimo emolliente per la nostra  pelle.L’olio di vinaccioli associato agli antocianosidi delle foglie, concorre all’azione vasoprotettrice e dona elasticità alla pelle.
Come intuibile dalla quantità di zuccheri contenuta, il consumo d’uva è sconsigliato ai diabetici.

Se non siete amanti del buon vino e non vi piace mangiarla in tavola,come consumare meglio l’uva ,se non come un delizioso succo.Ecco la ricetta

   uva 1 kg

acqua 600ml

succo di limone(1 limone)

zucchero in base al gusto

cannella una bustina o regolare in base ai gusti
Mettere in una casseruola l’uva  lavata, il succo di limone,la cannella e l’acqua; cuocere a fiamma moderata utilizzando un coperchio e rimescolando frequentemente con un cucchiaio. Terminata la cottura, utilizzare il passa-verdura  per estrarre il liquido dagli acini. Aggiungere lo zucchero in base ai gusti personali e, se necessario, confezionare in un boccaccio.

Sù il bicchiere e alla salute!

Annunci

22 pensieri su “Il frutto della vite…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...