Lui,lei e l’altra…


   

tradimento

       Oggi parlerò di una cosa delicata,ma anche piacevole per me,piacevole perchè oggi ha vinto il maschio,cosa che non capita spesso.Ho sempre pensato,un pò perchè cosi dicono,un pò guardandomi intorno e vedendo comunque tante situazioni particolari,che il maschio intorno ai quarant’anni ha una sbandata forte e passa un momento particolare della sua vita,la famosa ”crisi dei quaranta”.E’ il momento in cui l’insicurezza si insedia nella sua anima e comincia a guardarsi intorno per poter agganciarsi a qualcosa o a qualcuno che potesse convincerlo del fatto che ancora attrae,a qualcuno che potresse farlo rivivere almeno un pezzo della gioventù, ormai rimasta indietro.Un amico quarantenne una volta ha detto al mio ragazzo”tu non puoi capire che significa avere quarant’anni e essere calcolato di una ragazza da vent’anni,è come se rinascessi di nuovo”.”Ma che vuoi che sia,anche quella da venti un giorno ne avrà quaranta!”,ho pensato dentro di me.E penso che non c’entri nemmeno la mancanza di rispetto nei confronti della propria donna,ma è una cosa egoista,egocentrica che riguarda soltanto il maschio.Tutti invecchiamo,l’importante è farlo con dignità e rispetto e con la consapevolezza che ogni età possa aver il suo fascino.La vita passa per tutti e come diceva qualcuno in un articolo,l’età è soltanto un’etichetta!Si può essere vecchi a vent’anni e si può vivere con gioia a cinquant’anni e io penso che dipende soltanto da noi,da quello che vogliamo dalla vita,dalle nostre priorità.E’ vero che la vita ti cambia,perchè tutte le cose cambiano,ma quando si è forti e decisi su quello che si vuole nella vita, non c’è santo che tiene!

    Lui cinquant’anni passati,la moglie tre anni più piccola.Il loro amore nasce all’università e da allora sono inseparabili.Hanno dei figli grandi ,lei è casalinga e lui è professore universitario.Arriva LEI,la terza incomoda,appena laureata e in cerca di lavoro.Casualmente,in un ristorante,in occasione di una festa, incontra il professore e spudoratamente,gli chiede il numero di telefono,per questioni di lavoro,a detto suo.Da qui inizia il calvario del professore perchè lei inizia di chiamare senza sosta chiedendo appuntamenti,sempre per questioni di lavoro.

   E voi pensate di sicuro ” un’altro che non resisterà al fascino di una ventenne!”.Niente di chè,il professore decide di raccontare tutto alla moglie, che ride convinta ancora una volta che le sue scelte nella vita non sono state sbagliate.Per fortuna,il professore,aveva lasciato alla ragazza il numero di lavoro e ogni volta che lei chiama ,lui fa rispondere un’altra persona.

   Perchè pensate che lui non ha battuto ciglio e ha deciso di tenere lontano questa ragazza? Secondo me,perchè è una persona grande,nell’esperienza di vita,come nel cuore,una persona consapevole di quello che ha nella vita e di quello che è nella vita.E non posso esprimere quanto sono felice di dire che oggi ha vinto il maschio perchè questo mi rinforza il credo che i valori sani ancora vivono,che le persone vere ancora esistono e che si può amare veramente ” finchè la morte non ci separi ”.

 

Annunci

27 pensieri su “Lui,lei e l’altra…

  1. dimmibarbie ha detto:

    molto bella la storia che hai descritto…
    voglio credere come te nella forza dei Valori che resistono al Tempo e allo Spazio e all’Amore che può e deve legare, fino alla fine dei giorni ,due persone…
    grazie
    bellissimo post

  2. antonella1972 ha detto:

    Innanzitutto buon giorno !Io ho 42 anni,un ex marito e delle altre storie in seguito,ti posso assicurare che solo i 40 enni con la sindrome di Peter pan cercano le 20enni.E le 20 enni che cercano i 40enni lo fanno perchè in psicologia hanno avuto o hanno “problematiche”affettive con il padre…in più vedono nel 40enne sicurezza economica..Ma quello che purtroppo non sanno i 40 enni maschi e che mettersi con una 20enne vuol dire storia con una scadenza ben definita,la ragazza appena maturerà e il 40enne invecchierà lei lo lascerà per un coetaneo(il 100% delle storie che ho ascoltato sono andate così)..Ciao cara e pienamente d’accordo con te!!!!!Buon fine settimana!

    • vadana33 ha detto:

      Mi hai fatto sorridere…E’ la pura veritá…Uno deve essere consapevole di quello che trova e soprattutto di quello che perde..Purtroppo, nella maggior parte dei casi ,si rendono conto dopo essere rimasti da soli,giustamente troppo tardi…Grazie per esserti fermata sul mio post,buon weekend!

    • Valentino ha detto:

      Ad @antonella1972. Io invece ho 46. E sono uomo. E lasciami affermare che il sindrome Peterpaniano l’ho avuto e c’è l’ho tuttora. Ma perché associare il sindrome come un tale colpevole dell’apparizione del’ “altra”? Il sindrome Peterpaniano ha come effetto il “non accettare la nostra eta”. Ma non vedo niente di male in tutto ciò.
      E’ normale per un uomo a depilarsi i pelli dal naso – perché vuole avere il viso come a vent’anni. E sempre un tale sindrome. Vale anche per le donne, d’altronde.
      Cospargere la cremina, sul suo corpo ha come avere l’elasticità di una volta. Per esempio…. come aveva quando era una ventenne.
      Cara @vadana (se posso), lascia che le esprimo anche il mio commento sulla storia del professore 40enne. Che (forse) darebbe dei spunti di riflessione anche ad @antonella’72 (prima di accusare quel uomo quarantenne).
      Io dico cosi….
      Bravo il personaggio principale del suo racconto. Difficilmente di resistere ad una ventenne che fa del tutto per essere “notata”. Non ci sono dubbi. Ma il merito di aver resistito ai piaceri del “frutto fresco” sta sopratutto ad aver avuto accanto “una donna che si è fatta valere molto di più della fresca novità”. E lei che merita tutto il rispetto e i applausi di questa storia.
      Perché (anche se potrei scatenare una tempesta con quello che dico) a volte….. c’è proprio la donna che ci sta accanto a spingerci di essere ….. Piterpaniano. Se mi capisce.
      Grazie.

      • vadana33 ha detto:

        Il fatto che un uomo si curi non lo fa colpevole di niente.Da fastidio ,quando giá sposato va a cercare in giro il ‘frutto fresco’ come dici tu,soltanto per dare sazio alla sua vanitá….E si,ci può stare che ci siano dei problemi in coppia,ma bisogna risolverli al interno e non scapparci subito a cercarci altro….

      • antonella1972 ha detto:

        Ma che centra scusa il desiderio di depilarsi e cospargersi la cremina ecccc con la sindrome di peterpan che per chi ha studiato psicologia agisce anche sul bisogno di trovarsi donne giovanissime….che è molto più diffuso di una donna di 40 anni che si cerca il giovanottino……sono libera di scrivere le mie esperienze e di lasciar spazio a ciò che ho visto e sentito GRAZIE!

      • antonella1972 ha detto:

        …Senti Valentino mi son parecchio rotta a sentire certi uomini come te che danno colpa alle donne se……sei grande e vaccinato per saper CAMBIARE in quello che vuoi.tutto il resto è una scusa

      • Valentino ha detto:

        Vero. Ma come ben sapiamo….. ci sono equazioni che non possono essere risolte. Non sempre è un “scapparci subito”. Ovviamente, se si vuole accettare il fatto. 😉
        Vedi @vadana, ci sono sempre punti di vista diversi. Oppure possiamo chiamarle “realtà diverse”. Tu in quanto donna (suppongo sposata) vedi in questa storia “l’eroismo di un uomo che non cede (al frutto fresco)”. Cosa rara, lo confesso pure io. Il mondo pullula di tali casi. La cosa diventa talmente rara che….. diventa soggetto di un film, no?
        Ok…. d’accordo…. ci sto pure io. Non voglio erigermi il difensore della maschilità.
        Soltanto che…. (perché c’è un “che”).
        Soltanto che stavolta, (anche se il film ci porta, e ci dimostra benissimo che abbiamo a che fare con una sorta di stalker feminile) tu sei predisposta a parlare di lui. Ma un lui che (come hai affermato prima) “va a cercare”. Quindi colpevole.
        Lui. E non la ragazza ventenne.
        Ragazza che….. in fondo….. è sempre una futura donna, no? 😉

      • Valentino ha detto:

        @antonella72. Non volevo irritare. Io non facevo riferimento ne alla tua situazione e nemmeno ad una mia. Io non “sbavo” affatto per ragazze ventenne. Ho due figlie quasi trentenne e non mi va di trovarmi in situazioni talmente schifose. Se mi capisci.
        Eppure il sindrome piterpaniano c’è l’ho. Non mi nascondo. Perché il sindrome piterpaniano non vuol dire andare con altre ragazze di meta eta, ma imprimere il concetto di essere ancora giovane. E se è per questa, le donne sono molto più piterpaniane dei uomini. Come dicevo, il solo gesto di depilarsi (o cospargere la crema) ha come desiderio di sembrare ancora giovani. O almeno ritardare i effetti della vecchiaia. Non c’è niente di male.
        P.S. Ancora una cosa. Io non ho voluto offenderti. La mia non era un “dare colpa alle donne”. Ma soltanto un “non e sempre la colpa del uomo”. Per ciò se ti si è rotto di uomini come me, devo dirti che sono io contento di non aver a che fare con persone come te.
        Buona fortuna.

  3. Laura ha detto:

    Bel post e sono d’accordo con te, ci sono uomini che si comportano esattamente come il professore, con grande maturita’ 🙂 un bacione e buon weekend!

  4. Cix79 ha detto:

    Hai descritto in maniera esemplare il comportamento di un vero Uomo.
    Un Uomo che non ha avuto bisogno di compiacersi, di darsi delle arie.
    Hai descritto alla meraviglia il comportamento di un uomo maturo soddisfatto della propria relazione, prova ne sia la discussione aperta con la moglie.
    Dovrebbe essere sempre così.. dovrebbe essere un comportamento normale il suo, ma visti i tempi lo definirei un Grande!

  5. antonella1972 ha detto:

    Scusami cara vadana se mi son permessa di rispondere con due messaggi a Valentino ma mi ha chiamata in causa!Un abbraccio d’affetto!

  6. Valentino ha detto:

    Soltanto una cosa. Pensavo che il confronto di opinioni è una cosa condivisa in un blog. Ed è vista anche come un bene che porta ad arricchire. Ok, ho sbagliato a pensarla cosi. Chiedo scusa di aver disturbato con una mentalità o posizione differente e prometto di non disturbare più. Grazie.

  7. vadana33 ha detto:

    Tranquillo,non è successo niente.E’ stato un piccolo scontro fra due persone che la pensano diversamente.Sono convinta che siete tutte e due persone per bene con un bagaglio di esperienza alle spalle e ognuno ha espresso la propria opinione in base a quello che ha visto o ha vissuto.E qui ognuno é libero di esprimersi,sempre rispettosamente.Quindi puoi tornare e dire la tua ogni volta che consideri…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...