L’ACQUA è l’origine della vita-consigli per una pelle sana e bella.


      acqua

       Sapete,io sono una di quelle persone che beve acqua soltanto quando si ricorda!Raramente ho sete, e questo succede soltanto dopo aver divorato una pizza con patatine fritte.Confeso che questo è un” peccato di gola ”di cui non posso proprio farne a meno! Insomma tutti dicono che si devono bere ogni giorno almeno due litri di acqua e io non c’è la faccio proprio.O almeno fino adesso non c’è la facevo.Mi sforzerò perchè ,ascoltando una bella intervista sull’argomento, ho capito l’importanza dell’acqua non soltanto per la mia salute,ma anchè per la bellezza della mia pelle.Adesso capisco perchè, anche se uso delle creme idratanti, ho sempre la pelle secca.

        L’ACQUA, ”l’origine della vita” ,è alla base di tutte le forme viventi conosciute e copre il 70,8% della superficie del pianeta .Inoltre è il principale costituente del corpo umano, in percentuali variabili a seconda dell’età, del sesso e del peso (il  65% del peso corporeo, diminuendo gradualmente all’avanzare dell’età).

       Ogni persona deve bere ogni giorno in base all’attività fisica,in base all’attività psicologica e in base a delle diverse esigenze del proprio organismo.Per intenderci meglio,alcune persone sudano di più delle altre e di conseguenza ne devono consumare più acqua.Però attenzione,il consumo minimo giornaliero deve essere assolutamente non meno di due litri,che sia acqua o succo di frutta o frutta.

       Come già detto, io faccio parte della categoria di persone che consumano poca acqua,ma ci sono quelle persone che ne consumano litri e litri, perdendo anche il conto di quanta ne bevono.E da qui nasce una domanda spontanea ” fa male bere troppa acqua?”. La risposta che ha sorpreso anche a me è Si,ma solo in alcuni casi.In medicina esiste il termine di ” intossicazione da acqua”.Tranquilli amanti dell’acqua,l‘intossicazione da acqua è un disagio correlato al quadro clinico generale associato,ovvero è associata alle persone che presentano dei disturbi metabolici dovuti:

  •       a un’inappropriata secrezione di ormone antidiuretico ADH(l’ipersecrezione ormonale di ADH che provoca la riduzione eccesiva (per diluizione) del sodio extracellulare a causa di un esagerato riassorbimento di acqua a livello renale);
  •       all’abuso di farmaci antidiuretici(, clorpropamide,acetaminofene ed indometacina), che potenziano l’azione dell’ADH ed inibiscono la regolazione renale
  •      al deficit di glucocorticoidi (ormoni steroidei prodotti dal surrene).
  •      a nefropatie croniche che determinano una riduzione del filtrato glomerulare, aumentando l’idratazione corporea e diluendo conseguentemente il sodio contenuto;
  •      all’ipotiroidismo che determina un accumulo di sostanze iperosmotiche nel sottocute che, richiamando acqua, favoriscono il richiamo di fluidi interstiziali.
  •      all’ipovolemia acuta causata da una riduzione  del volume plasmatico che deve essere subito curata  mediante terapia farmacologica;
  •      all’errore nell’idratazione dello sportivo(iponatriemia cerebrale) che ha come conseguenza uno scompenso metabolico,dovuto  alla sudorazione eccessiva e alla carenza di sali  minerali.
 

         Un altro chiodo fisso per me è stato sempre il fatto di sentire dire che l’idratazione è più importante d’estate .E di nuovo SORPRESA,niente di più falso!E’ vero che d’estate, magari si tende a bere di più acqua sia per il caldo,sia per il fatto che si suda di più,ma è molto importante idratarsi anche d’inverno  per aiutare i meccanismi di produzione del calore.L’organismo ha il proprio meccanismo fisiologico di regolazione della temperatura corporea, governato dall’ipotalamo, che reagisce ai fattori climatici esterni, mettendo in atto i meccanismi di produzione o dispersione del calore per mantenere la temperatura corporea costante sui 37°C, indipendentemente dalla temperatura esterna(la termoregolazione).Di conseguenza se l’organismo ha bisogno di calore (se, quindi, fa freddo,inverno), attiverà la sua produzione di calore attraverso il metabolismo prendendo l’energia dall’attività muscolare e dall’alimentazione. Se, al contrario, l’organismo deve perdere calore (perché fa caldo), attiverà il processo di sudorazione e di minzione. L’acqua partecipa inoltre alla digestione, favorendo il transito intestinale e l’assorbimento delle sostanze nutritive.

        Passiamo al nostro punto debole,LA BELLEZA E LA GIOVINEZZA DELLA NOSTRA PELLE.Anche in questo l’acqua ha una notevole importanza  in quanto aiuta a trasportare alla pelle quello che ha bisogno ossia dei nutrienti, in tutti i distretti corporei.All’incontrario, aiuta a eliminare dalla pelle, tramite urina e sudorazione, quello che non serve,ovvero le tossine.Bevendo tanta acqua,si aiutano i meccanismi che puliscono la nostra pelle e di conseguenza si attiva il rinnovamento delle cellule.E si sa da sempre che l’acqua è anche un’importante arma nella lotta contro il grasso, essendo di grande aiuto al metabolismo nel processo’brucia grassi’.

      Ho parlato delle persone che bevono ,del fatto che l’acqua è molto importante e si deve bere più possibile,ma che fine fanno le persono che bevono pocchissima acqua?Ahimè,le notizie non sono delle migliori,armatevi di pazienza e fate uno sforzo perchè ci si rischia un ‘invecchiamento precoce della pelle e di tutto l’organismo e inoltre il vostro aspetto sarà di una persona sempre stanca!

    Si è vero,ho detto il ”vostro aspetto” perchè io decisamente consumerò di più acqua,scegliendo un corpo più idratato e di conseguenza più bello.A VOI LA SCELTA!

Annunci

3 pensieri su “L’ACQUA è l’origine della vita-consigli per una pelle sana e bella.

  1. zerogravity ha detto:

    La forza dei fatti… Già … Me lo rammenta spesso l uomo con cui vivo quando ho dubbi e titubanze su lui…ma spesso mi perdo nel non evidenziare proprio quei fatti …. Riuscirò un giorno a fidarmi totalmente di lui? Mah …

  2. Do ha detto:

    Ciao Vadana!

    Ti do il mio piccolo contributo

    L’assunzione di acqua, soprattuto negli anziani può creare affaticamento nei reni.

    Esistono poi persone, come me, che non sono in grado di assimilare l’acqua a meno di disidratazione.

    Mi spiego, faccio la mia corsa sotto il sole, sudo tantissimo e dopo ovviamente mi posso bere anche un litro d’acqua tutto d’un fiato assorbendola completamente.

    Vicevera nelle condizioni normali, l’acqua viene veicolata direttamente ai reni senza entrare in circolo, per poterla utilizzare, per esempio, per idratare le mucose interne devo assumerla come frutta, che la rilascia lentamente.

    L’acqua in sè serve, ma non tutti la assimilano nello stesso modo.

    • vadana33 ha detto:

      Anche io,come te,ne bevo poco.Non ho mai sete e quando mi ricordo,non ci riesco comunque a bere troppa.Quando mi alleno invece il discorso cambia.Invece il mio ragazzo ne beve litri,ogni volta che lo fa non beve meno di un bicchiere di 500…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...